Hillforts - Castellieri - Gradine
Archeology


Castelliere Elleri
(Tratti da Il Piccolo di Trieste)

I segreti del Castelliere Elleri

25 marzo 2011

Domani, con inizio alle 9.30, si svolgerà a Muggia, nella sala convegni "Gastone Millo" (Piazza della Repubblica, 4), la Giornata internazionale di studio "Archeologia e urbanistica nelle città dell'Istria costiera", organizzata dal Comune di Muggia e dalla Società istriana di archeologia e Storia Patria. La Giornata è divisa in quattro sessioni: la prima reca il titolo di "Trieste, Muggia e loro territorio", in cui parleranno specialisti della Soprintendenza per i beni archeologici del Friuli Venezia Giulia (Paola Ventura), dell'Università degli studi di Trieste (Chiara Boscarol), della Società istriana di Archeologia e Storia Patria (Giuseppe Cuscito, Presidente della Società, Franca Maselli Scotti, Grazia Bravar), liberi professionisti (Fabian Pieri, Massimo Braini, Pietro Riavez). Grande è l'aspettativa per il primo contributo, che ha come titolo "Il castelliere di Elleri: interventi di indagine archeologica e valorizzazione del sito": oltre ad illustrare l'importanza di Elleri nel campo delle ricerche, verrà presentato il progetto del Comune di Muggia che prevede l'avvio di nuove campagne di scavo, con interventi di Franca Maselli Scotti, Paola Ventura, Fabiana Pieri e Chiara Boscariol. La seconda sessione, "L'Istria costiera da Trieste e Muggia a Isola", vedrà la partecipazione di studiosi dell'Università di Ljubljana (Darko Likar), dell'Istituto per la tutela dei beni culturali della Slovenia (la Soprintendente Daniela Tomsic), del museo regionale di Capodistria (Mitja Gustin). Sempre domani alle 18, nella sala "Giuseppe Negrisin" (Piazza Marconi 1), si inaugurerà la Mostra fotografica "Sul cammino degli antichi dei dell'Istria". La Giornata Internazionale di studio e la mostra sono aperte a tutti.

Elleri, ripartono i lavori nell'area archeologica

12 maggio 2010

Riprenderanno a breve i lavori di restauro, recupero e valorizzazione dei reperti archeologici del castelliere di Elleri - l'unico in arenaria perché gli altri sono in calcare -, e della vicina necropoli di Santa Barbara sulla sommità del monte Castellier, a cavallo della linea di confine con la Slovenia. L'importo dell'intervento è di 560 mila euro.

In questi giorni il Comune di Muggia ha avviato la procedura di esproprio per l'acquisizione dell'area e per la costituzione delle necessarie servitù di passaggio. Ai proprietari delle 12 particelle sulle quali insiste il castelliere o sulle quali verranno istituiti i passaggi, verrà offerto un indennizzo suddividendo in parti proporzionali all'estensione del terreno espropriato il totale di 21 mila euro.

Alcuni immobili da espropriare risultano intestati a defunti senza eredi o a proprietari di cui è sconosciuta la residenza: in questi casi si procederà tramite avviso all'albo pretorio.

Una volta ultimata la procedura di espropriazione, entro luglio si passerà all'assegnazione dell'incarico ad un professionista (la gara è già stata bandita) che dovrà redigere il progetto esecutivo. I lavori si protrarranno per 5 mesi.

L'obiettivo è incrementare il numero dei reperti rinvenuti nel corso della fase precedente oltre che tra il 1976 e il 1981 ad opera della Società per la preistoria e protostoria del Friuli Venezia Giulia; gli scavi archeologici scenderanno ora a tre metri di profondità fino a scoprire l'origine dell'insediamento.

Le ricerche verranno estese anche alla vicina necropoli di Santa Barbara dove già in passato erano stati portati alla luce resti di una trentina di sepolture con corredi funebri. (g.l.)

Archeologia e stelle al castelliere di Elleri

28 agosto 2009

Il Castelliere di Elleri al chiaro di luna, tra astri e archeologia. Sarà possibile visitarlo, in questa insolita veste, lunedì prossimo, nel corso di una particolare iniziativa: una passeggiata notturna, aperta al pubblico, destinata alla lettura della volta celeste e inserita nell'ambito delle iniziative dell'Anno internazionale dell'astronomia.

Ad organizzarla è il Comune di Muggia in collaborazione con l'Inaf (Istituto nazionale di astrofisica) e l'Osservatorio astronomico di Trieste, con la partecipazione di Divulgando, che per questo evento hanno scelto il Castelliere e il suo percorso turistico-didattico.

Inaugurato lo scorso 16 giugno, il percorso, a partire dalle 21 di luned' sarà la meta di una passeggiata che permetterà - grazie all'intervento dell'archeologa Chiara Boscarol e dell'astronomo Mauro Messerotti - di "leggere" l'antico insediamento in cui sono riconoscibili più fasi, dall'età del bronzo all'epoca romana, e il cielo stellato, immaginandolo anche come poteva apparire nell'antichità.

Dopo una prima spiegazione dell'origine del castelliere e della sua contestualizzazione nel territorio, del quale rimase per quasi 2.000 anni un essenziale punto nevralgico, si esploreranno le vestigia più antiche fino ad arrivare a quelle di epoca romana.

Spente le torce, verranno individuati a occhio nudo stelle e pianeti del nostro emisfero. Lasciando alle spalle il sito archeologico, nel corso della discesa lo sguardo dei partecipanti potrà spaziare su un orizzonte più vasto, permettendo di individuare ulteriori costellazioni.

Il ritrovo è fissato per le 21 presso la chiesetta di Santa Barbara. È consigliato un abbigliamento sportivo, ma soprattutto si raccomanda di portare con sè una torcia personale.
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all'Ufficio cultura e promozione del Comune di Muggia (tel. 0403360340, ufficio.cultura@comunedimuggia.ts.it).

Nesladek: Elleri, gli scavi del sito continueranno

17 giugno 2009

Il consolidamento delle strutture in muratura del castelliere, la pulitura del sentiero d'accesso, la costruzione di una passerella in legno per l'attraversamento del sito, l'installazione di tre pannelli didattici e la collocazione di panchine per la creazione di un'aula all'aperto. Con l'obiettivo futuro - rimarcato dal sindaco di Muggia, Nerio Nesladek - di mettere in rete i vari siti muggesani, da Elleri a Muggia Vecchia a San Bartolomeo ai Laghetti delle Noghere (che verranno inaugurati tra una decina di giorni al termine dei lavori previsti) per dare vita a un più complesso percorso naturalistico e culturale. Questi i principali interventi eseguiti sul percorso turistico-didattico del Castelliere di Elleri, inaugurato ieri e promosso dal Comune rivierasco in collaborazione con Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Soprintendenza per i Beni Archeologici. Percorso che, come rimarcato da Nesladek e dal Soprintendente, Luigi Fozzati - presenti il direttore degli scavi, Franca Maselli Scotti e Renzo Piccini, vicepresidente del CdA della Fondazione CRTrieste - è il frutto di unità d'intenti e continuità amministrativa con i precedenti governi cittadini. «La valorizzazione di Elleri non finisce qui - ha proseguito Nesladek - e tra qualche mese partirà una nuova campagna di scavi, data la straordinarietà del sito». «"Il percorso - ha concluso Piccini - consentirà di ampliare e diversificare l'offerta turistico-culturale di Muggia, con evidenti ricadute economiche anche su tutto il territorio provinciale». (g.t.)

Main Menu


Created: Monday, November 21, 2011; Last Updated: Thursday, 03 January 2013
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA