Lošinj (Lussino) Island
Archeology


IL BRONZO RINVENUTO NEI FONDALI DEL QUARNERO DOVREBBE RITORNARE A LUSSINO

La Regione chiede lumi sulle sorti dell'Apoxyomenos

30 giugno 2006

[Tratto da: http://www.edit.hr/lavoce/060630/cfiumana.htm.]

Soddisfazione per il lavoro svolto e i programmi realizzati nel 2005 dai musei e istituzioni il cui fondatore è la Regione litoraneo-montana. Questo il giudizio espresso ieri in Giunta regionale, nel corso della quale è stato fatto un resoconto sulle attività svolte e i programmi realizzati dal Museo di storia e marineria, quello di storia naturale e dall'istituzione “Ivan Matetić-Ronjgov” di Viškovo nello scorso anno. Secondo quanto rilevato nel corso della riunione, ambedue i musei avrebbero realizzato in modo soddisfacente i propri programmi, in senso di raccolta, analisi e custodia del materiale museale. Nel settore della presentazione delle raccolte museali e della promozione dei loro contenuti specifici, sia il Museo di storia e marineria che quello di storia naturale di Fiume avrebbero fatto dei notevoli passi avanti, mentre un particolare progresso è stato notato nell'attività editoriale per quanto riguarda la presentazione del rispettivo materiale museale e nella pubblicazione di cataloghi. È stata valutata positivamente anche l'attività educativa e culturale dell'istituzione “Ivan Matetić Ronjgov”, il cui obiettivo principale è la tutela e la promozione del folklore autoctono - il melos istro-quarnerino e della parlata ciacava - nella nostra regione. Uno degli eventi più importanti organizzati dall'istituzione è stata la celebrazione del 125.esimo anniversario della nascita di Ivan Matetić-Ronjgov. Tutte e tre le istituzioni si sono presentate alla Giunta con brevi filmati, con i quali hanno illustrato in modo interessante la loro ricca attività. Nonostante la valutazione positiva dell'attività delle tre istituzioni, il vicepresidente della Regione Luka Denona ha voluto accennare al fatto che addirittura il 67 p.c. (2.718.500 kune) dei mezzi finanziari a disposizione del Museo di storia di marineria vengono spesi per l'attività regolare dell'ente, nella quale rientrano i salari dei dipendenti e i costi materiali della gestione del Museo, mentre per la realizzazione dei programmi l'ente ha a disposizione 1.322.043 kune, ovvero il 33 p.c. della somma complessiva. Denona ha quindi espresso il desiderio di vedere un giorno invertita la situazione nell'interesse dei programmi museali. Ha quindi accennato alla questione dell'Apoxyomenos, la statua di bronzo rinvenuta in fondo al mare nei pressi di Lussinpiccolo, restaurata di recente e attualmente esposta a Zagabria, chiedendosi quanto sia probabile e possibile il suo ritorno nella Regione litoraneo-montana e in che modo la direzione del Museo di storia e marineria può contribuire al suo ritorno “a casa", sottolineando quanto sia inaccettabile e assurda la proposta di collocare l'antica statua nel Museo archeologico di Zara. Accettata in seguito la proposta dell'Ufficio della Regione litoraneo-montana di consolidare e sviluppare da diversi punti di vista la collaborazione con la regione del Friuli Venezia-Giulia mediante la sottoscrizione di un Accordo che dovrebbe definire le modalità di collaborazione tra le due regioni. È stato quindi approvato il progetto di introduzione dell'emodialisi nelle Case della salute di Arbe, Cherso e Lussinpiccolo che, stando ai programmi, dovrebbe venir realizzato entro il 2007. (hl)

Copyright © "EDIT" 2000-2006


Main Menu


Created: Friday, June 30, 2006. Last updated:Wednesday February 11, 2015
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA