line_gbg68.gif (1697 bytes)

Jewelry and Personal Accessories
Crafts and Trades
line_gbg68.gif (1697 bytes)

Different text: English | Hrvatski

moretti1.jpg (46760 bytes)
IL MORETTO FIUMANO
UN GIOIELLO PARTICOLARISSIMO TRA STORIA E LEGGENDA
di Laura Chiozzi Calci

Video - Moretto

La curiosità sulle origini del moretto come gioiello mi ha spinto, già dal lungo tempo, alla ricerca di notizie che lo riguardassero.

L 'incontro con il Signor Rudy Giraldi, al raduno di Cremona del settembre 1984, mi ha permesso di avere notizie di prima mano da una persona che, ancora e con infinito amore, crea queste splendide testine facendone oggetti di gusto raffinato.

Chi è il Signor Rodolfo Giraldi? Nato a Fiume in Piazza delle Erbe, angolo calle Pipistrelli, è fig1io di orafi ed ha appreso la lavorazione dei moretti nel negozio del padre (morto nel 1929) sempre in Piazza delle Erbe, insieme ad altri lavoranti. Finiti gli studi, rimase nel negozio di oreficeria a fianco della madre (scomparsa nel 1946).

Quando la ditta Gigante, il cui negozio di oreficeria era sito in Piazza del Duomo, cessò la sua attività, i signori Giraldi comprarono tutta l'attrezzatura per la lavorazione dei moretti, con un catalogo tutto disegnato a mano, datato 1880, che oggi ha un valore inestimabile.

Fu così che la ditta Giraldi poté continuare la tradizione sorta a Fiume in tempi mai ben definiti.

Ma quando, come, dove nasce il moretto come gioiello? Sembra che nasca nel vicino oriente, portato dalle donne quale ornamento alle orecchie. I continui contatti dei naviganti con le terre d'oriente per i loro commerci hanno contribuito a introdurre, anche a Fiume, gli orecchini dalla testa di moro. Pare che ciò sia avvenuto prima che a Fiume si insediasse, dopo lotte più o meno cruente, la Repubblica di Venezia (27 maggio 1508).

Gli orecchini avevano la forma della testa del negretto con il turbante musulmano, in oro e smalto, e ben presto conquistarono tutto il litorale dalmato. Solo più tardi vi fu applicata la mezzaluna e la stella che fa riferimento alla dominazione turca.

E' per quanto riguarda la dominazione turca che la storia si fa più fantastica! Ho cercato notizie in merito ed ho trovato nell'opera di Giovanni Kobler - Memorie per la storia della liburnica città di Fiume - quanto segue, riportato integralmente:

Il campo di Grobnico e le notizie sulle invasioni dei Tartari e dei Turchi.

I campo di Grobnico in addietro era lago e il suo disseccamento e avvenuto probabilmente in seguito ai terremoti del 1511, in ogni caso dopo il 1431, e a quell'avvenimento si deve ascrivere la grande alluvione in Fiume causata dalla grande quantità di sabbia e ciottoli menati dalla Fiumara.

Qui vogliamo notare gli avvenimenti per i quali è celebre questo campo, distinguendo due epoche: la più vicina dei Turchi, la più rimota dei Tartari.

* * *

Quanto ai Turchi, dopo occupata la Bosnia, più volte predarono in questi posti e quindi penetrarono nel Carso e nel Friuli. Una lettera uffiziale dd. Udine 14 settembre 1566, stampata nel periodico . "L'Istria" dell'anno 1851, mette più invasioni del Friuli, avvenute negli anni 1470, 1472, 1477, 1478, 1499, e nota i luoghi per i quali transitavano quegli sciami provenienti dalla Bosnia. Passavano per il Vinodol, Buccari e Grobnico e di qui a Klana. Il Kandler nelle sue  "Indicazioni" mette negli anni 1476, 1482, 1493 e 1599 altre simili scorrerie avvenute in queste direzioni.

La tradizione popolare nel contado di Grobnico ricorda fotti d'arme avvenuti in quella prossimità contro i Turchi, e deriva da quel tempo il nome del colle Ervanj, quasi luogo di battaglia. Anche notizie di storici recano, che i Turchi il 24 maggio 1595 incendiarono Grobnico e che nel 1601 furono battuti in questo campo.

Non consta che i Turchi siano mai passati per Fiume, e perciò si deve ritenere che transitassero sull'antica strada che conduceva al Vinodol per Hreljin, Kukuljanovo, Cavle, Zastenice, Podrvanj all'imboccatura della Susica sotto Lopazza, e di qui per la valle della Fiumara a Klana.

Sembra che dopo la feroce battaglia che vide i Turchi sconfitti a Grobnico nel 1601, ci fosse un gran tagliar di teste dei soccombenti; forse qualcuno, a perenne memoria della vittoria ottenuta, avrà voluto creare la testina di moro quale gioiello.

Altre notizie dicono che, forse, ai tempi lontani, qualche orafo fiumano in visita a Venezia, sia stato colpito dalla bellezza delle statue ornamentali dei mori, scolpite in nero di mogano, e ne abbia tratto ispirazione per creare il famoso gioiello.

Colui che diede grande impulso alla lavorazione dei moretti fu Agostino Gigante, appunto nel lontano 1880, creando, oltre al semplice ciondolo, bracciali, collane e diademi.

1880-1923

1911-1948
moretti2b.jpg (21742 bytes)

Dall'oreficeria Gigante uscirono valorosi artigiani, come i fratelli Rolandi, (Raoul Rolandi e deceduto a Fiume nel 1960. Era specialista in moretti e musicista. Aveva lavorato per la ditta Gigante dal 1888 al 1891; poi, dal 1891 al 1906 per la ditta Tominich; quindi per la ditta Giraldi dal 1924 fino al 1948, epoca dell'esodo di quest'ultima), Raicich, Giraldi, Rubessa, Zabrian, Delullovich, Stochich (zio di Sergio Stocchi) e tanti altri. Diversi di loro avevano poi messo negozio per conto proprio, come i Giraldi nel 1911, continuando nell'arte dei moretti e permettendo così ad altri giovani di apprendere questo tipico e particolare lavoro.

Oggi, l'ultimo artigiano che si dedica alla creazione dei moretti e il Signor Rodolfo Giraldi. Dopo l'esodo, avvenuto ne1 1948, si stabili a Verona dove riprese la sua attività di orafo. Emigrato in America nel 1956 con la famiglia, moglie e due figli, (oggi brillantemente sistemati ma in attività assolutamente lontane dall'oreficeria) ha proseguito il suo lavoro in una gioielleria di New York, e, nei momenti di riposo, ha continuato a dedicarsi alla creazione dei moretti, per accontentare i molti fiumani residenti in America.

Dopo il pensionamento, avvenuto nel 1978, il Signor Rodolfo ha potuto partecipare ai molti raduni fiumani che si tengono nel mondo: Canadà, Australia, Italia, accontentando così, con le sue preziose testine, i tanti fiumani desiderosi di avere un ricordo tanto particolare della loro città.

18 novembre 2003 - Rodolfo Giraldi al Raduno dei Fiumani a Rimini.
[Cortesia di Arcipelago Adriatico - http://www.arcipelagoadriatico.it/intervista35.htm]

Ricorda il Signor Giraldi, riandando col pensiero alla vita di Fiume, che, quando al Teatro Verdi si davano le opere, il Comune offriva in omaggio ai cantanti la stella d'oro con l'aquila ed il tradizionale moretto accompagnato da un fascio di rose rosse. Quando nel 1935, Mascagni diresse personalmente la "Cavalleria Rusticana" all'aperto, al Lido di Abbazia, tutte le signore sfoggiavano, come ornamento, i rituali moretti...

2000

Oggi [nel 2000] Rudy Giraldi, ultimo morettista fiumano, vive a Bayville - New York e continua a creare, per la gioia degli occhi e del cuore, le testine di moro, indiscutibile simbolo di cultura, di tradizioni, infine di storia e di vita di Fiume e dei fiumani.

Il signor Giraldi ci lasciò il 17 luglio 2009.

Obituary

[Published in News & Messenger on July 20, 2009]

Rodolfo Nicholas Giraldi, age 95, passed away Friday, July 17, 2009 at Fairfax Hospital in Falls Church, Virginia.

Mr. Giraldi was born December 6, 1913 in Fiume (Rjeka) Italy and was the son of the late Rodolfo and Amelia (Duchich) Giraldi. He was also preceded in death by his wife of 57 years, Alfa Giraldi and two sisters, Irene Giannini and Catherine Moores.

Rodolfo was a jeweler by profession and a creator of Moretti by desire.

Survivors include two sons, Walter and his wife, Barbara of Montclair, Virginia and Anthony and his wife, Shelly of Queens, New York and one sister, Anita Petranic of Inperia, Italy. He is also survived by seven grandchildren, Kristen Phillips (Robert), Jennifer, Lt. Amy Giraldi, USN, Nikole Homoroc (Rod), 1st Lt. Thomas Giraldi, USMC (Sarah), Gina and Dante and also five great-grand-children, Kory, Taylor, Madison, Bryce and Sydney.

A mass of Christian burial will be celebrated at 11 a.m. Tuesday, July 21, 2009 at St. Francis of Assisi Catholic Church in Triangle, Virginia. The interment will be private. Arrangements by Mountcastle Funeral Home in Dale City, Virginia.

Vedete anche:

  • 18 novembre 2003, "Quel moretto è proprio Fiumano - Rodolfo Giraldi"- http://www.arcipelagoadriatico.it/intervista35.htm

Bibliografia:

  • Testo e fotografie B&W - Laura Chiozzicalci, "Il Moretto Fiumano". Pagine Istriane 1-2/1986. Rivista Trimestrale di Cultura Fondata a Capodistria nel 1903. Centro di Cultura Adriatica con il patrocinio della Società Istriana di Archeologia e Storia Patria. p. 52-4.
  • Fofotografia a colori - Croazia - Zagabria, Pola e l'Istria, Zara, Spalato e Dubrovnik, le isole della Dalmazia. Touring Editore, s.r.l. (Milano, 1998)
  • Personal sources - Rodolfo Giraldi
  • http://www.legacy.com/obituaries/newsandmessenger/obituary.aspx?n=rodolfo-nicholas-giraldi&pid=130038550#fbLoggedOut

Main Menu


This page compliments of Marisa Ciceran & Pia Zustovich-Pelaschier

Created: Sunday, January 16, 2000; Last Updated: Sunday, October 14, 2012
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA