Fruit and Nuts
Flora


Corniolo
(Cornus mas)

Corniolo, arbusto o piccolo albero, dai frutti di un gradevole sapore acidulo, molto ricchi di vitamina C. In Istria il corniolo Ŕ molto diffuso, lo troviamo nei boschi radi di latifoglie, spesso attorno alle doline coltivate o alle proprietÓ boschive per segnalare i confini; ama le zone soleggiate e dalla pianura aITiva fino sul Monte Maggiore. Nel dialetto veneto-giuliano Ŕ chiamato corgnÓl o corgnolŔr, i frutti corniole, in istriotto curgnÓl o curgnaliŔr; nel dialetto croato dren, i frutti drnjuli. I fiori, d'un bel colore giallo dorato, sui rami ancor privi di foglie si presentano da febbraio a marzo, che al vederli accanto alla terra rossa in una giornata di sole sono per me uno dei pi¨ bei quadri che offre l'inverno presago della primavera. Fruttifica in settembre, con i frutti d'un colore rosso da sembrar laccati. Si possono consumare freschi, ed in questo caso Ŕ importante prenderli ben maturi, quando assumono una colorazione rosso cupo e stanno per cadere spontaneamente, oppure preparare una profumata gelatina, che credo sia una delle migliori che conosca, qualcosa veramente di diverso. Le drupe ovvero i frutti del corniolo si possono utilizzare ancora in svariati modi, possono essere messe in salamoia come le olive, nell'acquavite o nel vino per ricavarne una bevanda aromatizzata, come salsa perinsaporire le carni. Da non dimenticare le marmellate. Il legno poi trova largo impiego nell'economia contadina in svariati utensili come scale, forche, rastrelli, manici di vanga, raggi di ruote, praticamente dappertutto dove necessita un legno robusto e duro. Lo stesso nome latino lo rappresenta, cornus per corno e mas per maschio e lo distingue dal Corniolo femmina o Sanguinella (Cornus sanguinea), arbusto dello stesso genere ma dal legno alquanto tenero. I frutti blu-nerastri, dal sapore amaro e sgradevole non vengono raccolti. A me Ŕ rimasta impressa l'ammonizione di mio zio Bepi, che quando da ragazzino miinoltravo peri boschi d'Albona, mi incitava ad usare il bastone come aiuto, ed aggiungeva, conciliante, vedrai che te ne far˛ uno di corniolo come hanno solo i grandi.

Tratto da:

  • Claudio Pericin, "Frutti selvatici 2 - Piccole delizie di bosco". Jurina i Franina, Rivista di varia cultura istriana, No. 59, inverno 1995, Libar od Grozda - Pola, p. 62-70.

Main Menu


This page compliments of Marisa Ciceran

Created: Tuesday, March 27, 2001; Last updated: Thursday, October 11, 2012
Copyright ę 1998 IstriaNet.org, USA