Critiques and Book Reviews
Literature

 

Ezio Bortul. Josepha e Vasile

Editrice Leonardo


Introduzione Veloce:

Poiché le guerre nascono nell'animo degli uomini, è l'animo degli uomini che deve essere educato alla difesa della pace. (dall'atto Costitutivo dell'UNESCO). I Vlahi sono un gruppo etnico-linguistico romeno che vive ad una manciata di chilometri da Trieste. Gli istro-romeni. La storia del novecento è passata tutta sulla testa di questo popolo, che non ha potuto sottrarsi al destino di due guerre mondiali: la prima combattuta nel nome dell'Austria-Ungheria, la seconda contro il nazifascismo, con nel mezzo una dominazione fascista e italiana dal 1918 al '45, che ha cercato di snaturare ogni minoranza nel tentativo di omogeneizzare tutta la costa istriana.. Così, i Vlahi della Valdarsa, sono rimasti fedeli alle loro origini, compatibilmente con la possibilità di sopravvivenza al freddo vento del destino. Il testo narra la vicenda dei giovinetti Vasile e Josepha in fuga dall'Istria alla volta della Grande Mela. Gioie e trepidazioni, preoccupazioni e speranze. Un intrecciarsi dinamico di rappresentazioni visive e visibili entro cui balzano evidenti valori quali: il senso di responsabilità, l'impegno personale e collettivo, la contentezza e l'rgoglio di far parte di una comunità, l'entusiasmo di amare l'amore.

Tratto da:

  • http://www.zubiz.it/old-new-books/josepha-e-vasile.html

Main Menu


This page compliments of Marisa Ciceran

Created: Friday, September 04, 2009; Last updated: Saturday, December 15, 2012
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA