Sea
Navigation


La Batàna

batàna s.f. - battana, la tipica barca a fondo piatto in uso in tutta l'Istria e nella laguna veneta, avente dimensioni che oscillano generalmente dai 4 ai 6 metri e mezzo, ma una volta le più grandi raggiungevano anche gli otto metri e mezzo. Le battane possono essere scoperte, per la pesca diurna e quella notturna senza pernottamento, oppure disporre della "cuvièrta" o della "miezacuvièrta" (cioè possono essere completamente o parzialmente pontate) per pesche più complesse. Nelle "batàne cuvièrte" si hanno due boccaporti: uno grande posto al centro, "el bucapuòrto", ed uno più piccolo a poppa, "el purtièl". Una volta sul "bancheîto", per quelle scoperte, o sulla "gùla", per quelle pontate, si innestava l'albero per issare la tipica vela al terzo. L'ultima battana ad ammainare la vela al terzo fu, sul finire degli anni sessanta di questo XX secolo, la Risorta di paròn Tuòni, ovvero Antonio Diritti detto Curadeîn. Fin dall'epoca austriaca era uso, da parte dei pescatori rovignesi, verniciare il fondo della battana di rosso, i fianchi, ovvero il corpo centrale, di bianco ed il bordo superiore in verde, riproducendo così i colori della bandiera italiana con chiari intenti irredentisti. 

Etim.: dal nord. Bat, inbarcazione; ingl. Boat, affine all'it. battello. Però è il caso di riportare anche una etimologia popolare. I pescatori credevono che il nome le fosse derivato dal fatto che avendo il fondo piatto "la bàto el mar", vi è da dire inoltre che le imbarcazioni atte ad affrontare il mare venivano definite "da bàti mar".

Vedete anche:


Main Menu


This page compliments of Claudio de Angelini

Created Friday, December 21, 2001; Last updated: Monday, August 10, 2015
Copyright © 1998 IstriaNet.org, USA